Dono Nel Mondo Animale; un Gesto Universale?

Questo doppio episodio di Natale è un modo per dirti grazie, perché sostieni il mio lavoro ascoltando gli episodi che ti propongo settimana dopo settimana.

Dopo aver parlato delle adozioni in questo periodo di festa, passiamo ad un tema più etologico, e tra averle e bonobi parliamo degli animali che fanno regali (perfettamente a tema natalizio, non credi?)!

Copertina illustrata di Pasquale Pellegrino.

Ascolta “#4.1 – Gli Animali Fanno Regali?” su Spreaker.

(ALLERTA SPOILER)

Di cosa si parla nell’episodio

Che cos’è il Dono

Questo è un tema ricorrente negli studi di antropologia , in cui il dono viene visto come una pratica molto antica che si ritrova anche nelle società più antiche. Fare o ricevere un regalo ha un potentissimo significato simbolico, che varia da cultura a cultura ma in tutti i casi ha un significato sociale. Ci sono molte teorie che filosofeggiano sul significato di questo gesto. Una di queste è quella di Marcel Mauss, descritta nel “Essai sur le don. Forme et raison de l’échange dans les sociétés archaïques“. Secondo l’autore il donare seguirebbe una rigida sequenza di azioni che identificano la reciprocità: dare, ricevere e ricambiare. Ma cosa c’entrano gli animali?

Nei mammiferi sociali la reciprocità è un aspetto chiave che caratterizza la loro vita. La possibilità di fare dei favori ad un altro individuo, subordinato o dominante, può determinare la sopravvivenza del donatore, perché il favore può essere ricambiato in modi e tempi diversi. Un animali può regalare oggetti fisici, come del cibo o una pietra, oppure azioni simboliche, come intervenire durante uno scontro.

Animali che fanno Regali

Ti suonerà strano, ma molti animali regalano oggetti o prede ai conspecifici!

L’averla maggiore (Lanius excubitor) impala le proprie vittime (non solo insetti, ma anche piccoli mammiferi come i roditori) per consumarle in un secondo momento. Il maschio di questo curioso uccello, durante il corteggiamento, cede delle prede alla femmina. Più è grande la preda e più il maschio avrà chance nell’accoppiamento.

Come nell’averla maggiore, anche il maschio di Pisaura mirabilis cede gustose prede alla femmina. Un meccanismo che si ritrova in molte specie di ragni e che permette al maschio di potersi accoppiare con la femmina, senza essere lui stesso una vittima del cannibalismo femminile. Il gruppo di ricerca della Aarhus University’s “Spiderlab” ha dimostrato che le femmine di questa specie possono decidere quante uova può fecondare un maschio, in base al tipo e alla qualità del regalo! Più è ambita la preda e più il maschio avrà la possibilità di fecondare il maggior numero di uova.

Un caso diverso lo ritroviamo nel bonobo (Pan paniscus), un animale considerato tollerante, quindi poco aggressivo. Questa specie è talmente tollerante che i membri di un gruppo possono condividere il cibo con individui di gruppi diversi! Il gesto del dono, quindi di condividere una risorsa con un altro animale, sarebbe alla base della nascita di legami sociali; una componente essenziale nella società del bonobo.

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Filippo Bigozzi

Sono un giovane dottore in scienze biologiche che ha passato la sua vita universitaria a studiare il comportamento animale. Il mio interesse per gli animali, però, non si ferma qui! Infatti sono appassionato di qualsiasi cosa riguardi gli esseri viventi del nostro fantastico pianeta (con una predilezione per i mammiferi!). Divulgatore su diversi siti e blog di divulgazione scientifica.